Cerca
 search for information or people
 

Vuoi svolgere un tirocinio all’estero?

  • Valuta tempestivamente di avere un'adeguata conoscenza della lingua straniera di interesse;
  • Verifica le opportunità di traineeship offerte da UniTrento o individua autonomamente un ente partner;
  • Presenta la domanda di candidatura al programma secondo le modalità ed entro i termini indicati nel bando.

Alcuni consigli pratici

Motivazione: lo svolgimento di un tirocinio richiede una forte motivazione, un curriculum che rispecchi le richieste dell'ente o azienda ospitante, una corrispondenza tra lo stage e il percorso formativo dello studente.

Conoscenza della lingua straniera:la permanenza all'estero offre l'opportunità preziosa di approfondire la conoscenza di una lingua straniera, ma va tenuto conto del fatto che la lingua deve essere già conosciuta ad un livello adeguato prima della partenza, al fine di poter prendere parte attivamente alla vita della comunità del paese ospitante;

Costo della vita: la borsa di studio è un contributo che copre solo parzialmente le spese che dovrai sostenere durante la tua permanenza all’estero.

Il programma Tirocinio all’estero dell’Università di Trento offre agli studenti opportunità di stage presso enti in tutto il mondo. E’ organizzato mediante una call aperta con scadenza mensile, disponibile a questo indirizzo: https://international.unitn.it/it/outgoing/bandi-attivi “Bando unico tirocinio all’estero”.

Prevede finanziamenti diversi a seconda dell’area geografica di interesse: verso destinazioni all’interno del programma Erasmus o verso destinazioni extra Europee.

Requisiti di ammissione

Al momento dell’invio della domanda di candidatura è necessario:

  • essere regolarmente iscritto/a ad un corso di studi dell'Ateneo; per i dottorandi questo significa non essere “in sospensione”; oppure essere iscritto/a ai corsi singoli, se sei laureato/a di primo livello in procinto di iscriverti alla laurea magistrale, alla quale comunque dovrai essere iscritto/a al momento della partenza.
  • possedere una conoscenza della lingua straniera richiesta almeno pari a livello B1.
  • avere una media registrata in Esse3 di almeno 24/30.

Se il tirocinio è curricolare:

  • avere 60 CFU registrati in carriera per entrambe i corsi della Scuola di Studi Internazionali
  • prevedere l'avvio della mobilità prima del 31 luglio del primo anno oltre la durata normale del corso di studio (del primo anno fuori corso).

Se il tirocinio è per neolaureati: avere conseguito il titolo e terminare il tirocinio entro 12 mesi dal conseguimento del titolo stesso.

Ulteriori requisiti potranno essere richiesti dall’Ente ospitante: sarà cura dello studente verificarne l’eventuale esistenza e soddisfazione.

Allegati obbligatori

  • lettera di accettazione firmata dall’ente ospitante
  • lettera di motivazione che indichi il valore aggiunto dell’esperienza di tirocinio all’estero, approvata dal referente del proprio Corso di Studi.

La durata consigliata per il tirocinio all’estero è di 3 mesi.

Una volta ammessi al programma, è necessario predisporre il Learning Agreement for Traineeship (in breve TA), che stabilisce i contenuti formativi del tirocinio e definisce il programma da svolgere durante il periodo di tirocinio.

La sottoscrizione del Learning Agreement for Traineeship da parte dello studente, del referente del proprio Corso di Studi e da un rappresentante dell’Ente ospitante è condizione necessaria ed imprescindibile per la partenza dello studente, insieme alla stipula dell’Accordo finanziario Erasmus presso l’Ufficio mobilità internazionale – Polo città.

Riconoscimento dei crediti

Il riconoscimento del tirocinio è soggetto alla presentazione di un Traineeship certificate in originale entro 15 giorni dal rientro dalla mobilità, e viene quantificato come segue:

  • MEIS: 6 cfu + 1 pto tesi
  • MISS: 6 cfu + 0.5 pti tesi

Linee guida tirocinio MEIS

Linee guida tirocinio MISS