Cerca
 cerca informazioni o persone
 

CEPS

 Nel 2014 la SSI ha sottoscritto un Accordo di Cooperazione con il Centre for European Policy Studies (CEPS), prestigioso think tank con sede a Bruxelles. Il CEPS è stato fondato nel 1983, primo think tank che curava attività di ricerca principalmente sull’integrazione europea. In base a valutazioni indipendenti a livello internazionale, il CEPS è annoverato attualmente tra i think tank europei di più alto prestigio. Le attività di ricerca del CEPS si focalizzano principalmente sulle seguenti macroaree: Politica Economica, Energia e Cambiamento Climatico; Politica Estera dell’UE, Mercati finanziari e Istituzioni; Politica di Regolamentazione; Sviluppi del Commercio e Politica.
L’Accordo sottoscritto tra il CEPS e la SSI intende promuovere una cooperazione nell’ambito della formazione e della ricerca in aree di interesse comune, incoraggiando la mobilità di staff presso le istituzioni per lo sviluppo di attività congiunte di ricerca, didattica e disseminazione. L’Accordo prevede la mobilità degli studenti della SSI finalizzata a internship e ad attività di ricerca.

La SSI, insieme ad altre otto prestigiose Università europee, è partner del CEPS nella realizzazione del Programma integrato IPEPS (IPEPS Master Module on EU policies) nell'ambito del Programma Erasmus + Programme. Il Master Module garantisce, per un numero selezionato di studenti provenienti dalle Università partner, un periodo di 8-settimane di corsi a Brussels (pari a 12 crediti formativi) sui temi di EU policy. Tale modulo prevede lezioni frontali (condotte dallo staff del CEPS, da funzionari EU e da accademici), analisi di casi-studio, attività di apprendimento basate su problem solving, gruppi di discussione, incontri con funzionari, workshop e altri format didattici interattivi. La seconda edizione del Master Module ha luogo nei mesi di giugno e luglio 2018.

Iniziative congiunte

EURAC

Accademia Europea di Bolzano

EURAC RESEARCH è un Istituto di Ricerca privato ubicato a Bolzano, che accoglie ricercatori provenienti da tutto il mondo e appartenenti ad una grande varietà di settori disciplinari. Insieme, si dedicano all’essenza della loro professione e vocazione – dare forma al futuro. La loro ricerca riguarda le sfide del futuro: la gente necessita di salute, energia, sistemi politici e sociali efficienti e un ambiente incontaminato. Queste sono tematiche complesse e EURAC Research cerca risposte attraverso l’interazione di molteplici discipline. Il lavoro di ricerca si focalizza su tre macrotematiche: regioni adatte all’insediamento, la diversità come aspetto dinamico e vitale, una società sana.
EURAC Research è stato fondato nel 1992 come associazione a statuto privato annoverando solo dodici unità di personale, che si occupavano di ricerca nelle aree del Linguaggio e Diritto, delle Minoranze e Regioni Autonome e dell’Ambiente alpino. Il centro ha  gradualmente espanso le sue attività in nuove aree, ha attirato scienziati da tutto il mondo e introdotto nuove strutture. Oggi, circa 300 scienziati da oltre 30 paesi lavoro presso il centro.
La SSI ha siglato un Accordo di Cooperazione scientifica per rafforzare la collaborazione in particolare con due Istituti dell’EURAC RESEARCH, l’Istituto sui Diritti delle Minoranze e l’Istituto di Studi Federali Comparati. Esso è finalizzato a sviluppare progetti di ricerca congiunti e a promuovere iniziative comuni legate alla divulgazione dello studio dei fenomeni globali, beneficiando del connubio tra l’approccio specialistico e di ricerca applicata con cui l’EURAC RESEARCH si focalizza sugli studi del federalismo e del regionalismo, e l’approccio legato agli studi internazionali con un taglio interdisciplinare della Scuola di Studi Internazionali.

Iniziative congiunte

FBK

Fondazione Bruno KesslerLa Fondazione opera dal 2007 e raccoglie l'eredità dell'Istituto Trentino di Cultura, nato da un'intuizione di Bruno Kessler, lungimirante amministratore e fondatore dell'Università di Trento.
Istituita con legge dalla Provincia autonoma di Trento, la Fondazione FBK è un soggetto privato che opera in Trentino al fine di aprire le attività di ricerca a una dimensione europea e internazionale, attraendo persone e risorse sulle frontiere dello sviluppo tecnologico e della valorizzazione delle discipline umanistiche. Essa inoltre è impegnata nel riavvicinamento delle scienze della natura a quelle umane, quale cifra di comprensione nei confronti delle sfide della società della conoscenza.
La SSI ha siglato con FBK un Accordo di Collaborazione Scientifica, finalizzato alla realizzazione di progetti nel campo degli studi sulla sicurezza e i conflitti e degli studi internazionali. Per FBK questa area di studi è seguita dal Progetto esplorativo di Ricerca per la Politica Internazionale e la Risoluzione dei Conflitti (FBK-CeRPIC) e, di recente, attraverso il Laboratorio sulla Politica Internazionale" (IP LAB)

Iniziative congiunte

IAI (Istituto Affari internazionali)

L'Istituto Affari Internazionali si colloca tra i più importanti think tank italiani ed europei. Fondato nel 1965 su iniziativa di Altiero Spinelli, l'Istituto mira a promuovere la conoscenza dei problemi internazionali nei campi della politica estera, dell'economia e della sicurezza attraverso ricerche, conferenze, pubblicazioni e formazione.
Molteplici i temi e i settori di interesse: Ue, politiche e istituzioni, Europa orientale e Eurasia, Sicurezza, difesa e spazio, Attori globali, Mediterraneo e Medio Oriente, Multilateralismo e governance globale, Energia, clima e risorse, Politica estera dell'Italia.
Partner di reti internazionali di centri-studio, l'Istituto sviluppa ogni anno numerosi progetti di ricerca, molti finanziati dall’Unione europea, e una ricca serie di iniziative convegnistiche in Italia e all'estero. Diverse le pubblicazioni curate dall'Istituto, come The International Spectator, OrizzonteCina, e la rivista on-line Affari Internazionali, oltre ai documenti di lavoro e ai working paper di ricerca. L'Istituto realizza programmi di tirocinio per la formazione di giovani nel campo degli studi internazionali.
La SSI e lo IAI hanno firmato un Accordo di Partnership il 21 aprile 2017. L’accordo ha come scopo quello di favorire la collaborazione tra i rispettivi ricercatori, sviluppare progetti e programmi di ricerca comuni, creare sinergie nell’ambito delle attività didattiche e della conoscenza, ampliare la gamma di opportunità formative a disposizione degli studenti della SSI.

Iniziative congiunte

Annualmente i due istituti organizzano una ‘SIS/IAI Lecture on International Affairs’.

EUREGIO (Bolzano/Bozen, Innsbruck e Trento)

Iniziative congiunte

Cross-Border Interdisciplinary Worlkshops on EU Integration

II Edition 2016-2017

• 1st Workshop (Trento, 23-24 November 2016)
• 2nd Workshop (Innsbruck, 11-12 May 2017)

I Edition 2015-2016

• 1st Workshop (Trento, 26-27 November 2015)
• 2nd Workshop (Innsbruck, 19-20 May 2016)

OSSERVATORIO BALCANI E CAUCASO (OBC)

Osservatorio Balcani e Caucaso (OBC) è un think tank che si occupa di sud-est Europa, Turchia e Caucaso ed esplora le trasformazioni sociali, politiche e culturali di sei paesi membri dell'Unione Europea (UE), di sette paesi che partecipano al processo di Allargamento europeo e di buona parte dell'Europa post-sovietica coinvolta nella politica europea di Vicinato.
Per realizzare la sua missione OBC ha sviluppato un approccio partecipativo e multisettoriale che intreccia il giornalismo online, la ricerca, la formazione, la divulgazione e il policy advice. Lavorando in modo crossmediale, multilingue e transnazionale OBC facilita l'interazione e lo scambio a livello europeo tra i suoi lettori e utenti, che comprendono: organizzazioni della società civile, giornalisti, ricercatori e studenti; policy makers; operatori economici; migranti; semplici curiosi.
In collaborazione con oltre 40 corrispondenti dal campo - giornalisti, ricercatori, attivisti - OBC segue 26 paesi, regioni, stati de facto e pubblica quotidianamente notizie, analisi, multimedia sulla sua testata giornalistica online.
Questi i temi di cui l’Osservatorio principalmente si occupa:
l’Europa dei cittadini, le Dinamiche Transnazionali, i Diritti, la Libertà di stampa, Guerra e Pace, Memoria Europea, la Divisione tra Est e Ovest, la cultura, la Cooperazione, l’Allargamento, il Crocevia geopolitico, lo Sviluppo locale.

Osservatorio Balcani e Caucaso è un progetto indipendente della Fondazione Opera Campana dei Caduti con sede a Rovereto (TN). È promosso dal Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani e sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento tramite l'Assessorato alla cooperazione allo sviluppo e dal Comune di Rovereto. Ha un accordo di partenariato con il Parlamento Europeo e realizza progetti co-finanziati dal Ministero degli Affari Esteri italiano, dall'Unione Europea, da fondazioni private ed enti pubblici e privati italiani ed europei.

Iniziative congiunte

Istituzioni Partner della European Summer School on Cold War History

SciencesPo.Scuola di Studi InternazionaliUniversity of East AngliaUniversitaet Wien

Questa Summer School, co-organizzata insieme ad altre prestigiose università nazionali e internazionali, è una conferenza specificatamente orientata a riunire studenti di PhD e giovani ricercatori per discutere gli effetti della Guerra Fredda negli ambiti della politica, della cultura e della diplomazia.

Details